La panca ad inversione è uno strumento fitness ancora poco conosciuto ma estremamente utile. Si tratta, infatti, di un attrezzo adatto all’ambiente casalingo e anche alle migliori palestre, in grado di capovolgere il nostro corpo di 180° in tutta sicurezza, sfruttando uno speciale meccanismo. Si tratta di un’ottima occasione per risolvere i piccoli problemi legati alla colonna vertebrale. Il mercato del fitness mette a disposizione degli sportivi una varietà di panche ad inversione, che si differenziano per struttura materiali, colore, optional e prezzo. Scopriamo, allora, quali sono le caratteristiche specifiche del prodotto, quali sono i suoi benefici e analizziamo anche le migliori panche in commercio.

Se poi ti interessa fare anche un po’ di movimento cardio, ti consigliamo il nostro articolo sull’ellittica (o Cross Trainer).

Cos’è e come usarla

La terapia a inversione è un metodo che sempre più si sta diffondendo sia tra esperti sportivi sia tra gli assidui frequentatori delle palestre. Infatti, è ormai un trattamento noto e apprezzato da numerosi pattinatori, sciatori, piloti e ginnasti, che si affidano a questa per ottenere una maggiore stabilità e migliorare l’equilibrio. La panca a inversione, dunque, sfrutta il capovolgimento per allenare i sensori percettivi, normalizzare i canali uditivi e migliorare piccoli problemi alla colonna vertebrale, causati dalla gravità. Tanti piccoli benefici che possono aiutare lo stile di vita complessivo di ognuno di noi. Di fatto, gli effetti positivi sono visibili non solo a livello di colonna vertebrale, ma anche per l’apparato circolatorio e digerente, per il cuore, e, in generale, per le articolazioni.

Inoltre, l’atleta può sfruttare le diverse inclinazioni, per personalizzare al meglio l’allenamento rispetto al proprio corpo ed evitare tutti i possibili infortuni: è opportuno scegliere la pendenza che meglio si adatta alla più confortevole trazione della colonna. Dunque, invertire l’attrazione e sfidare la gravità genera effetti concreti, ben visibili e misurabili, ma purtroppo ancora non accettati dalla medicina convenzionale. Infatti, nonostante sia di fondamentale importanza in casi di lombalgia e generi sollievi in caso di dolori legati alla compressione della colonna vertebrale, ancora nessuno studio medico ufficiale ha dimostrato la riduzione della sintomatologia o una possibile guarigione.

Utilizzare la panca non richiede qualifiche o particolari capacità, infatti il suo utilizzo è piuttosto semplice. Nonostante ciò, quantomeno le prime volte, consigliamo sempre di mettersi alla prova con il supporto di qualcuno, per avere la certezza che l’esercizio venga svolto in maniera corretta. Per limitare l’acuzie a fine giornata e per riuscire a migliorare la qualità del sonno è sufficiente trascorrere solo pochi minuti in questa posizione.

Le migliori panche a inversione

Il settore fitness propone diverse varianti di panca a inversione, che si differenziano non solo per colore o dimensione, ma soprattutto per solidità, optional e funzioni speciali. Prima di effettuare l’acquisto, infatti, è consigliabile confrontare alcune opzioni, se necessario anche con il supporto di un professionista, e scegliere quella su misura per noi.

Ad oggi, le migliori quattro panche in commercio, capaci di soddisfare tutte le esigenze e di generare concreti benefici al corpo, sono:

I modelli di panche ad inversione sono, quindi, numerosi e differenziati. La scelta dell’attrezzo può sottostare alle più specifiche richieste ed esigenze. Gli indubbi benefici del suo utilizzo sistematico, comunque, stanno gradualmente confermando la ricaduta positiva sulla salute della colonna vertebrale. La panca ad inversione gravitazionale, di conseguenza, si candida così tra gli strumenti di fitness più consigliati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *